Ristorazione automatizzata

Non è una provocazione,

la ristorazione automatizzata è già una realtà in molte aziende che si occupano di ristorazione collettiva come Autogrill, ristoranti di catena, mense aziendali, servizi di catering e adesso anche hotel.

Noi siamo gli unici ad esserci specialisti nella ristorazione automatizzata in Hotel e la proponiamo continuamente nei servizi di pensione completa e mezza pensione offerti dagli hotel situati in località di vacanza.

Non è un sistema adatto in località business o città turistiche perché in quei contesti le esigenze dei clienti sono altre e il valore  della loro esperienza deve essere arricchito con altri contenuti, ma nelle località di vacanza al mare e in montagna dove il soggiorno medio è più lungo offrire il servizio di pensione completa o mezza pensione si può trasformare in un servizio redditizio per l’hotel e permette di fare da traino alla tariffa delle camere.

Insomma non è vero che il tovagliolo si mangia il lenzuolo.

Il  PRIMO principio fondamentale è trattare il ristorante come un’azienda a parte con il suo bilancio, il controllo dei costi , il calcolo della produttività , la strategia di marketing.

Il SECONDO principio è inquadrare gli operatori addetti al servizio in un protocollo di attività previste da un mansionario ben preciso che attraverso l’esecuzione dei vari step porta al risultato programmato.

Il TERZO principio è che il protocollo del ristorante deve essere stato realizzato con il coinvolgimento dell’imprenditore in modo che tutti gli aspetti del ristorante facciano riferimento alla direzione dell’hotel che NON DEVE mai trovarsi nella situazione di essere succube dell’improvvisazione o della presunta insostituibilità degli addetti.

Il QUARTO principio è avere programmato un’attività di formazione degli operatori e avere messo a loro disposizione dei referenti a cui rivolgersi per ogni dubbio sulle procedure.

Se vuoi aumentare il reddito del tuo Hotel devi iniziare a considerare il ristorante come un’azienda alla quale applicare tutti i fondamentali della corretta gestione anche se al momento viene mandato avanti dai tuoi familiari o da uno Chef molto costoso. Fai quello che sai fare ed è tuo dovere fare l’IMPRENDITORE.

 

 

DIGNITA’

Lavoriamo essenzialmente per quella, la dignità.

Ci capita spesso di iniziare a collaborare con aziende che hanno supplito alle loro carenze organizzative, alla mancanza di ricerca sul prodotto, all’assenza di analisi di mercato, di analisi di prezzo e carenza di pianificazione commerciale ricorrendo a espedienti.

Il genio imprenditoriale è stato confuso con la furbizia e l’abilità di trovare escamotage senza porsi il problema di chi pagasse il prezzo di queste mancanze.

Il prezzo spesso lo paga in prima persona l’imprenditore e i suoi familiari con una qualità della vita materiale e affettiva inferiore alle proprie legittime ambizioni.

Il prezzo lo pagano sempre i dipendenti che subiscono le ingiustizie economiche e lavorative che la bassa redditività costringe ad imporre.

Infine lo subisce il prodotto o il servizio che viene offerto di qualità scadente, al di sotto delle possibilità che le capacita aziendali consentirebbero.

Come imprenditore hai il dovere di ridare DIGNITA’ a tutto questo.

Ci si riesce, non è impossibile ed è comunque l’unica strada che puoi percorrere. Il percorso è tracciato, i passi da fare sono chiari, MA è evidente che come imprenditore il primo passo lo devi fare tu e devi attivare quelle competenze e quelle idee che fanno il resto.

Fatti le domande giuste, quelle importanti e non smettere mai di cercare le risposte.