Futuro del ristorante in hotel

In questi anni si sta riscrivendo il futuro della ristorazione in hotel. Le esigenze di bilancio, i costi e la professionalità richiesta per la gestione del ristorante in hotel non consentono più nessuna improvvisazione e nemmeno il perpetuarsi di quello che si è sempre fatto. Parliamo di numeri per capirci meglio, la ristorazione in hotel in Italia oggi vale 8 miliardi di euro, di questi 1 miliardo è esternalizzato.

Al momento il più grande operatore che fornisce questi servizi fattura 60 milioni all’anno che sembrano tanti ma rispetto a quello che fatturano i colossi del settore a livello internazionale rappresenta una penetrazione del mercato risibile.

Il colosso francese Elior ha deciso la sua nuova strategia che punta a inserirsi con grandi numeri nella gestione della ristorazione alberghiera il Italia a tutti i livelli. Il primo obiettivo è raggiungere nel giro di 5 anni la gestione di 60 ristoranti in hotel e poi arrivare ad occupare il 20% del mercato, si parla di 1miliardo e 600 milioni di fatturato.

Attualmente gestiscono il servizio di ristorazione sui Frecciarossa, dei Musei Vaticani, del Casinò di Sanremo, di alcuni hotel business a 4 stelle e di resort a 5 stelle. dai loro calcoli risulta che il loro servizio è profittevole anche in hotel a 2 o 3 stelle per questo puntano ad occupare il 20% del mercato.

Sono cambiamenti di cui devi tenere conto, se stai progettando una ristrutturazione dovresti considerare gli accessi e gli spazi in funzione di una possibile esternlizzazione, nella tua zona i tuoi competitor potrebbero aprire un ristorante interno senza nessun problema e modificare i riferimenti della tua concorrenza, se hai un ristorante interno il tuo modello organizzativo va rimesso in discussione in funzione di una valida alternativa.

Apparentemente sembra una notizia marginale, ma anche i primi due anni dell’avvento di booking in pochi avevano percepito la portata della rivoluzione in arrivo.

A nostro avviso quella della ristorazione in hotel sarà nei prossimi anni una vera rivoluzione, non fare come l’altra volta che l’hai subita e ti sei ripreso con cambi di strategia dopo aver fatto danni al bilancio. Inizia a pensarci.

Come sempre ti auguriamo buon lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *