CERCHI PERSONALE PER L’HOTEL???

Tutti gli albergatori che ci contattano, tra i tanti problemi che devono affrontare , ci chiedono aiuto per trovare il personale qualificato per i vari reparti e lamentano la maggiore difficoltà in cucina e in sala da pranzo.

Spesso sono hotel che hanno sempre avuto collaboratori che facevano dalle 7 alle 15 e poi riprendevano alle 17,30 fino alle 21,30 per un totale di 12 ore al giorno senza giorno di riposo

Gli albergatori con una lunga tradizione alle spalle hanno vissuto il cambiamento epocale della tipologia dei loro collaboratori, prima…..molto prima i collaboratori erano donne del luogo nei ruoli di cameriera ai piani, lavanderia, lavapiatti, pulizie generali, cucina, mentre in sala e al ricevimento ragazzi e ragazze del posto.

Negli anni 80 le persone del luogo sono state sostituite quasi totalmente da persone del sud che si trasferivano al nord per fare la stagione estiva creando all’albergatore anche il problema dell’alloggio che risolvevano proponendo soluzioni estreme che non sto a descriverti. Il cambiamento è avvenuto perchè gli albergatori non hanno voluto o saputo cambiare il loro modello organizzativo che richiedendo adeguamenti retributivi e di riconoscimento di diritti sarebbe diventato troppo costoso per cui per mantenere stabili i costi hanno sostituito i lavoratori senza cambiare modello organizzativo.

Negli anni 90 altro cambiamento epocale, l’arrivo degli immigrati. Da prima gli albanesi e poi persone dell’est europa ed in maniera preponderante rumeni. Ovviamente sembrava un’altra rivoluzione ,ma in realtà non cambiava nulla. Rimanevano uguali le retribuzioni, gli orari di lavoro e la sua organizzazione.

Come diceva il Gattopardo bisogna che tutto cambi perchè rimanga tutto uguale.

Negli anni 2000 altra rivoluzione. la legislazione con il patto stato-regioni ha regolamentato e sanzionato in maniera importante l’alloggio del personale rendendo impossibile per l’albergatore mantenere immutato il suo modello organizzativo.

In pratica diventavano sempre meno i collaboratori a cui potevano fornire un alloggio senza ulteriori costi. In caso avessero dovuto sostenere il costo dell’alloggio avrebbero preferito rinunciare al collaboratore e così hanno fatto ricorrendo alla lavanderia esterna e alle cooperative di pulizie per le camere riducendo così il numero di persone da retribuire ed alloggiare.

Questo cambiamento però ha riguardato solo il personale addetto alle pulizie e alla lavanderia mentre nulla è cambiato in cucina ed in sala. Purtroppo per l’albergatore è arrivata anche la rivoluzione del turismo che ha aumentato molto i viaggiatori mordi e fuggi mentre ha aperto un mercato nuovo ed immenso per il turismo familiare di una o due settimane in località lontane ma suggestive e con sevizi a basso costo che hanno ridotto molto il numero di presenze di tipo tradizionale negli hotel.

Questo cambiamento ha reso necessario l’affiancamento di esperti di marketing, tariffe dinamiche , social media per recuperare presenze che però non sarebbero più state quelle di una volta, fidelizzate, con soggiorni lunghi.

Molti hanno reagito chiudendo le cucine e inizialmente applicando buone strategie di Revenue hanno avuto buone soddisfazioni, ma adesso che il numero di hotel senza la pensione completa ha saturato il mercato e costretto ad una guerra commerciale che nel nostro settore non si era mai vista. Si vedono in questo periodo tariffe assurde fuori da ogni logica.

Per uscire da questa guerra commerciale alcuni iniziano a fare importanti investimenti di restyling per intercettare un cliente più raffinato ed esigente disposto a pagare tariffe più alte. Così vediamo tornare sul mercato hotel rinnovati che si propongono come Adult only, Beach and Brunch …..

Sono i primi, ed altri seguiranno ed una volta saturato il mercato? Hai già capito a cosa assisterai.

Per continuare a fare il tuo lavoro che la tradizionale vocazione turistica della tua zona ha permesso alla tua località ed alla tua azienda di crescere devi affrontare il problema dei problemi. Quello che è dagli anni 70 che viene rimandato. Devi organizzare tutto il lavoro nel tuo hotel in protocolli standard replicabili, misurabili, modificabili, con costi certi e formazione adeguata.

Solo così sarai un’imprenditore che cerca personale e non un caporale che cerca sottoposti. Scorciatoie non esistono

Latin American maid working at a hotel and doing the bed wearing a facemask – COVID-19 pandemic lifestyle concepts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *